CONIAZIONE

CONIAZIONE

  Col termine "coniazióne"1  s.f. [der.di coniare] s'intende l'operazione di ridurre i metalli usati come moneta in sottili pezzi, di forma in genere circolare - ma anche ovale o quadrata, ecc. purché regolare - imprimendo segni o simboli su tutt'e due le facce e qualche volta anche sugli orli in modo da renderne difficile la contraffazione e la tosatura o erosione.

  La c. a getto è effettuata versando la lega fusa in stampi.

  La c. a conio consente nel comprimere dischi o tondelli di lega fra due conî.

   Vista l'esperienza acculumata negli anni, la LAMP esprime con eccellenza la seconda metodologia. Con l'importante supporto dalle nuove tecnologie per la creazione dei disegni vettoriali, la coniazione viene effettuata su tasselli di acciao sia manualmente, sia tramite centri di lavoro e sia tramite pantografi 3D, utilizzando tastatori per il modello e bulini per il conio.

  Successivamente alla cottura in forno, il conio dovrà essere temprato e lasciato riposare nell'olio. A questo punto è pronto per la riproduzione in serie su metallo.

Vai al menu ESEMPI DI LAVORI ESEGUITI

 

 Clicca sull'icona per richiedere maggiori informazioni

----------------------------------------------

1.Fonte TRECCANI.IT - Vocabolario OnLine -


 
Loghi e marchi sono di proprietÓ dei rispettivi proprietari. E' vietata la riproduzione integrale o parziale di contenuti o documenti contenuti previa autorizzazione. Web design, programmazione, hosting by
Onix Informatica